NEWSLETTER

ISCRIVENDOSI SUBITO, LA TERREMO INFORMATO/A, VIA E-MAIL, SU TUTTE LE NOVITA'

Seleziona i tuoi interessi:


Prestando il consenso al trattamento per finalità di marketing e cliccando su conferma acconsento all' invio da parte di Lu.C mediante posta elettronica delle newsletter riguardanti le sue novità. Lu.C ricorda che in qualunque momento gli interessati posso disiscriversi

YSL

La Storia, Lo Stile
 
 
Lo Stilista che ha fatto della passione per l’arte il suo stile. Nato il primo Agosto del 1936 a Orano, nell’Algeria francese, a 18 anni si trasferisce a Parigi per inseguire la sua passione, vince il concorso Segretariato Internazionale della Lana, disegnando un abito da cocktail nero con scollatura asimmetrica, il quale verrà poi realizzato da Hubert de Givenchy. Poco dopo entra a far parte della maison Dior prendendo il posto dello stilistadopo la sua morte.
Poco dopo Yves apre la sua maison di Haute Couture grazie al supporto dell'amore della sua vita Pierre Bergé e grazie all’aiuto economico di J. Mack Robinson, un americano che aveva visto nel giovane stilista una forza rara: siamo nel 1962. La sua prima collezione sfila il 29 Gennaio del 1962 e verrà definita da Life come “il migliore insieme di tailleur conosciuti dopo quelli di Chanel”. 
Saint Laurent capisce che l’eleganza deve essere rivista e grazie alle sue creazioni dà vita alla donna moderna, colei che vive in un mondo dalle frontiere ormai espanse, che può viaggiare ovunque. Ecco che nel 1966 arriva il suo capo icona: lo smoking da donna, liberamente ispirato a Marlene Dietrich, e con il quale conferisce definitivamente il potere alle donne. LAncia poi nel mondo della mda i blazer, e i trenchcoat.  YSL fu anche il primo a introdurre i tessuti animalier nelle collezioni, così come il primo a far sfilare modelle di colore.
Ma Yves Saint Laurent ha avuto anche un altro punto di forza: da colorista smagliante, si è imposto negli anni di portare le proprie creazioni ai limiti della pittura, traendo ispirazione dal mondo dell’arte, continuando una tradizione in cui anche gli artisti si erano distinti come Sonia Delaunay, Giacomo Balla o Alexandre Rodchenko.  Gli artisti che tanto ama non vengono semplicemente trasposti su seta, lana o jersey, ma gli danno lo spunto per reinventare un linguaggio, il suo linguaggio. Sceglie liberamente i tessuti per comporne una tavolozza: dal rosso, al rosa al nero, fino alle combinazioni più inaspettate come quelle di blu e nero per sovvertire l’uso tradizionale delle tonalità nell’Alta Moda dell’epoca.
 Nel 1965 si assiste al primo tributo artistico di Saint Laurent che riprende l’essenzialità delle linee di Mondrian con una collezione interamente dedicata all'artista.
La robe Mondrian è il primo esempio di come lo stilista sia riuscito a tradurre una tela sulla stoffa. Precisione nelle linee, rispetto delle forme geometriche e del colore che prendono vita sul corpo della donna. È del 1966 la Pop Art collection che, con i suoi prestiti da Wasselman, rompe definitivamente le barriere tra arte e moda, secondo lo spirito di Andy Warhol.
I capi che nascono da questo connubio sono caratterizzati da contrastanti vibrazioni di colore. Il 1969 è l'anno degli abiti scultura ispirati a Claude Lalanne, mentre dal cubismo nascono collezioni che ammiccano al rivoluzionario lavoro di Picasso e Braque, i quali incollavano, pinzavano e cucivano materiali eterogenei unendoli a colori ad olio. Nel 1988 l’omaggio a Picasso: una costruzione di giacche portate su gonne nere dalle linee essenziali. I fianchi, l’arabesque della vita, vengono evidenziati attraverso i contorni della chitarra che aiuta a far esplodere la musicalità del corpo femminile. Saint Laurent sperimenta ancora giochi di colore nel 1980 con Le robes Matisse caratterizzata della violenza tipica dei movimenti fauvisti su tessuto. Alla domanda se la moda sia arte o no, rispondeva così: “La moda non è un arte ma ha bisogno di un artista per esistere, gli abiti sono sicuramente meno importanti di musica, architettura e pittura, ma era ciò che sapevo fare e che ho fatto, forse, partecipando alle trasformazioni della mia epoca”.
Una passione che prosegue con la sua collezione privata, valutata nel 2009 da Christies la più costosa al mondo.


Questo sito utilizza dei cookies per migliorare la tua esperienza d'uso con noi.

Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies Per saperne di piu'

OK

Cookie

I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l’esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei “sondaggi anonimi” su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l’uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l’applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

 

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma “variabile=valore” (esempio: “dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.

Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

 

Cookie indispensabili

 

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

 

Performance cookie

 

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l’utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

 

Cookie di funzionalità

 

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l’utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

 

Come gestire i cookie sul tuo PC

 

Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.

Alcuni browser consentono la “navigazione anonima” sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la “navigazione anonima” consultare la documentazione del browser utilizzato.

 

Google Analytics

 

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l’elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

 

Google Adsense

 

Questo sito Web utilizza Google AdSense, un servizio per includere la pubblicità di Google Inc. (“Google”). Google AdSense utilizza i cosiddetti “cookie”, file di testo che vengono salvati sul tuo computer e che consentono un’analisi dell’utilizzo del sito Web. Google AdSense utilizza inoltre i cosiddetti Web beacon (grafici invisibili). Questi Web beacon permettono di valutare le informazioni come il traffico dei visitatori su queste pagine.

Le informazioni generate tramite cookie e Web beacon circa l’utilizzo di questo sito (compreso il tuo indirizzo IP) e la consegna dei formati pubblicitari vengono trasmesse a un server di Google negli Stati Uniti e memorizzate lì. Queste informazioni possono essere trasmesse, da Google, ai suoi partner. Google, tuttavia, non assocerà il tuo indirizzo IP con altre tue informazioni memorizzate.

Puoi interrompere l’installazione dei cookie modificando l’impostazione corrispondente nel tuo browser; tuttavia, ti facciamo presente che in questo modo potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito. Utilizzando il presente sito web, dichiari di essere d’accordo con l’elaborazione dei tuoi dati da parte di Google ottenuti nel modo e per lo scopo indicati.