NEWSLETTER

ISCRIVENDOSI SUBITO, LA TERREMO INFORMATO/A, VIA E-MAIL, SU TUTTE LE NOVITA'

Seleziona i tuoi interessi:


Prestando il consenso al trattamento per finalità di marketing e cliccando su conferma acconsento all' invio da parte di Lu.C mediante posta elettronica delle newsletter riguardanti le sue novità. Lu.C ricorda che in qualunque momento gli interessati posso disiscriversi

Lo stile Restaurazione

Lu.C tips
 

Restaurazione Belton House 2006

 

Dopo la raffinata eleganza dello stile Luigi XV e di quello Luigi XVI – modelli per tutta l'Europa del Settecento nell'arredamento e nella decorazione – lo stile Impero si impone per la sontuosa maestosità dei suoi mobili e arredi. Gli avvenimenti politici di quegli anni, la rivoluzione francese (1789) con l'esecuzione di Luigi XVI e Maria Antonietta, l'avvento di Napoleone e le guerre condotte in tutta Europa che si concludono con la caduta dell'Impero provocano anche nello stile e nella moda dei cambiamenti di grande portata.
 
como carlo x
 
Dopo il Congresso di Vienna (1814-1815) nello scacchiere europeo tutto sembra ritornare all'ordine pre-rivoluzionario: gli Stati invasi e conquistati da Napoleone vengono restituiti ai precedenti sovrani: inizierà il periodo poi chiamato "Restaurazione". In Francia ritorna il re Borbone Luigi XVIII (1755-1824) fratello di Luigi XVI (Luigi XVII, figlio di Luigi XVI nacque a Versailles nel 1785 e morì prigioniero alla Torre del Tempio nel 1795) riporta gli usi, l'abbigliamento e il cerimoniale all'Ancien Régime.

 

Restaurazione big IMG 9232 2

 

Il tentativo di cancellare venticinque anni di storia ha successo: l'evoluzione dei costumi e dei gusti richiama lo stile precedente alla rivoluzione. La “Restaurazione” si afferma sotto il regno di Luigi XVIII (1816-1824) e ancor più nel periodo del fratello Carlo X (1824-1830): vengono ripresi i temi dello stile Impero con le sue forme diritte e massicce, mentre scompaiono i riferimenti alla "Grandeur" napoleonica. Non si useranno più le decorazioni con le aquile imperiali, le sfingi, le lire e la lettera "N" circondata di alloro. Anche i materiali cambiano, si usano legni chiari come l'olmo, l'acero e il noce, le decorazioni si trasformano in elementi intagliati, con legni più scuri come mogano e palissandro, a motivi floreali, cornucopie e strumenti musicali.
 

divano restaurazione

 
Le linee rigide a poco a poco si ammorbidiscono, gli schienali delle sedie si incurvano, compaiono scrivanie e secrétaire senza più le classiche colonnine, con piani di marmo o pelle e comode poltrone imbottite. Anche i cassettoni si semplificano conservando come solo ornamento le serrature e le maniglie in bronzo, i letti, pur mantenendo  la forma “en bateau” si alleggeriscono nella struttura e nella decorazione. Si può dire che questo stile rispecchia le esigenze del ceto sociale nascente nei primi decenni dell'Ottocento, quella nuova borghesia che inaugura un nuovo stile di vita. Gli ambienti sono più piccoli, la vita famigliare è ben diversa da quella dell'aristocrazia, più intima e raccolta, si allenta la ferrea etichetta seguita dall'alta nobiltà. È con l'avanzare della borghesia che si inaugurano le officine e che si affaccia, anche per i mobili, la produzione “in serie”. La costruzione del mobile non è più affidata alla bottega di un artigiano che seguendo il proprio estro crea un pezzo unico, ma le varie fasi della lavorazione sono seguite da maestranze specializzate che riproducono ogni parte in più esemplari che saranno poi assemblate secondo il progetto iniziale.

 

ritratto di luigi xviii robert lefevre 1822

 

La classe emergente non commissiona più pezzi straordinari dai costi elevatissimi come al tempo dell' Ancien Régime, richiede invece arredi confortevoli e in grandi quantità. Niente di più lontano dalle folli spese per arredare i loro palazzi e castelli dei due Re della Restaurazione, (Luigi XVIII e Carlo X) che ai tempi della loro giovinezza a Versailles furono generosi mecenati dei più celebri ebanisti, pittori, decoratori e giardinieri  condividendo con la giovane regina Maria Antonietta il piacere del lusso e della raffinatezza. Dopo le vicissitudini passate tra rivoluzione, guerre ed  esilio – ospiti non sempre graditi di varie corti europee – anche i due più giovani fratelli di Luigi XVI diventano per così dire dei re “borghesi”. Le casse della Corte si erano  svuotate e le prerogative reali ridotte da monarchia assoluta a monarchia costituzionale. È ben lontana l'epoca in cui l'allora Conte di Provenza a soli diciotto anni aveva al servizio della sua corte personale milletrecento persone e contemporaneamente debiti enormi pagati dal re suo fratello! Re Luigi XVIII non poté fare altro che una semplice ristrutturazione della sala del trono alle Tuileries senza potere, come i suoi predecessori e lui stesso in altri tempi, finanziare quegli artisti e artigiani che ci hanno lasciato i capolavori della reggia di Versailles.

 

Charles x and his sister clotilde mounting a goat

 

 

Questo sito utilizza dei cookies per migliorare la tua esperienza d'uso con noi.

Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies Per saperne di piu'

OK

Cookie

I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l’esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei “sondaggi anonimi” su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l’uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l’applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

 

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma “variabile=valore” (esempio: “dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.

Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

 

Cookie indispensabili

 

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

 

Performance cookie

 

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l’utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

 

Cookie di funzionalità

 

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l’utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

 

Come gestire i cookie sul tuo PC

 

Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.

Alcuni browser consentono la “navigazione anonima” sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la “navigazione anonima” consultare la documentazione del browser utilizzato.

 

Google Analytics

 

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l’elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

 

Google Adsense

 

Questo sito Web utilizza Google AdSense, un servizio per includere la pubblicità di Google Inc. (“Google”). Google AdSense utilizza i cosiddetti “cookie”, file di testo che vengono salvati sul tuo computer e che consentono un’analisi dell’utilizzo del sito Web. Google AdSense utilizza inoltre i cosiddetti Web beacon (grafici invisibili). Questi Web beacon permettono di valutare le informazioni come il traffico dei visitatori su queste pagine.

Le informazioni generate tramite cookie e Web beacon circa l’utilizzo di questo sito (compreso il tuo indirizzo IP) e la consegna dei formati pubblicitari vengono trasmesse a un server di Google negli Stati Uniti e memorizzate lì. Queste informazioni possono essere trasmesse, da Google, ai suoi partner. Google, tuttavia, non assocerà il tuo indirizzo IP con altre tue informazioni memorizzate.

Puoi interrompere l’installazione dei cookie modificando l’impostazione corrispondente nel tuo browser; tuttavia, ti facciamo presente che in questo modo potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito. Utilizzando il presente sito web, dichiari di essere d’accordo con l’elaborazione dei tuoi dati da parte di Google ottenuti nel modo e per lo scopo indicati.